13 Dicembre 2017
La Radio
percorso: Home

La Radio

Fra le più antiche e meglio conservate realtà radiofoniche dell´etere fiorentino vi è certamente Radio Fiesole.
I suoi natali datano infatti marzo 1976, ma la sua popolarità resta intatta, come dimostrano i più recenti rilevamenti di ascolto che le attribuiscono 196.000 ascoltatori nei sette giorni, nell´aria di ascolto della regione Toscana.

Una radio diversa, per quanto possibile, che andasse incontro ai gusti della gente ma che non apparisse improvvisata e artigianale (le reti nazionali RAI avevano ancora un che di ufficiale e paludato che strideva con la voglia di cambiare delle nuove generazioni).

Radio Fiesole mise in piedi un piccolo staff di professionisti e la radio cominciò a far breccia "nelle orecchie" degli ascoltatori. Anche perché offriva qualcosa di diverso dalle altre radio, la musica italiana. Fu l´invenzione dell´acqua calda ma, in quegli anni in cui la produzione italiana rimaneva oscurata da quella inglese e d´Oltreoceano perché gli autori di casa nostra erano visti come troppo provinciali, Radio Fiesole andò, si può dire, controcorrente. Fu una scelta che si tradusse in un successo popolare e consentì a Radio Fiesole di proporsi come azienda leader all´interno del mondo pubblicitario toscano, ottenendo numerosi riconoscimenti anche a livello nazionale (produzione di programmi, organizzazione di concerti).

RADIO FIESOLE articolò il proprio palinsesto alternando alla musica programmi in voce e informazione.
Vennero fatte trasmissioni con personaggi amati dalla gente (per esempio, prima Massaro poi Antognoni furono i conduttori di "Curva Fiesole"). Ci fu la grande novità della "diretta" dei primi tempi delle partite del campionato di calcio di Serie A, quando la RAI trasmetteva solo il secondo tempo. Poi l´Ente di Stato capì e iniziò a trasmetterle per intero. A quel punto Radio Fiesole abbandonò la diretta sportiva: aveva insegnato qualcosa e questo gli era sufficiente.

E´ a Radio Fiesole che è nato "IL GIOCONDO", primo programma di scherzi su commissione e amenità varie, dai connotati personalissimi, e sempre da Radio Fiesole hanno avuto il battesimo personaggi quali Luca Damiani e Stefano Nosei.
Nel 1988 inoltre si assicura la collaborazione di Roberto Arnaldi, voce notissima di Radio Montecarlo.
Delle radio nate dopo la fondazione di Radio Fiesole ne rimangono pochissime; anche le radio private, come le tivù, devono adeguarsi e appoggiarsi a strutture solide che permettano loro di continuare a crescere. Ed è nel 1990 che Radio Fiesole si trasforma da Ditta Individuale in Srl.
Così è la radio secondo Ballini e Margheri: "fa compagnia e la gente può parlare e dire la propria opinione. Non solo subire come in TV". La radio ha il potere di stimolare la fantasia e di essere una compagna discreta che non limita la libertà di chi l´ascolta.
Radio Fiesole per questo è, e rimarrà, una costante nel tempo.

Dall´estate del 1990, Radio Fiesole, cambia radicalmente il proprio palinsesto, niente conduttori, niente disc jockey, niente oroscopi, ma SOLO MUSICA ITALIANA e soprattutto solo grandi successi storici di cantautori e cantanti italiani di tutti i tempi. Con l´arrivo dell´era digitale, dei compact disk e dei computer, Radio Fiesole confeziona una programmazione ,musicale ad hoc, ottima nella qualità sia del suono che della musica.
Un formato eccellente per tutti quegli ascoltatori a cui piace ascoltare la radio per sentire musica senza chiacchiere inutili.
Nel corso degli anni arrivano altre idee originali tipo: "Il notiziario dei Becchi" versione radiofonica o l´originalissimo Fiesole Sexy - il primo programma "erotico" radiofonico.
Firme prestigiose come quelle di Giordano Goggioli o Carlo Fusaro si sono alternate ai nostri microfoni per brevi programmi di attualità o sportivi.

Nel 2004 arriva Violagol l´appuntamento quotidiano con la Fiorentina e tutte le news della squadra viola, un appuntamento in collaborazione con Fiorentina.it il sito di riferimento per tutti i tifosi della squadra gigliata. Tutti i giorni dalle 17.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì conducono in studio, Stefano Prizio, Marco Dell´Olio, Luca Bargellini, Giacomo Rosati e molti opinionisti e collaboratori con la regia di Cristiano Meucci.
Oggi, Radio Fiesole 100, vanta migliaia di ascoltatori in tutta la Toscana, è un´ottima compagna per chi viaggia, per chi lavora o semplicemente per chi ha voglia di ascoltare un po´ di buona musica.

CHI SIAMO OGGI
A partire dal 2016 Radio Fiesole cambia la propria programmazione ed inserisce nel palinsesto noti conduttori come Alessandro Paci, Bruno Santini, Andrea Muzzi, Kagliostro, Il Gatto ed I Gemelli Siamesi (Raul ed Emiliano) oltre che grandi talenti emergenti tra questi Giulia Nannini, Veronica Maffei, Simona Bellocci con più grandi successi della musica internazionale di oggi ma anche di ieri ed più richiesti dagli ascoltatori, una selezione mirata e intelligente, in una sede modernissima e computerizzata.
L´informazione in diretta dalle 08.00 del mattino fino alle 10.00 con Live News condotto da Massimiliano Mantiloni e Barbara Rizzo. Lo spazio dedicato al calcio con Stop&Gol condotto da Veronica Maffei, Francesco Zei e Alessandro Latini con opinionisti e giornalisti.

Tecnologie avanzate (12 postazioni sincronizzate via satellite, ricevitori satellitari, sistema Rds, processori audio, sorgenti digitali) ci permettono di offrire ai nostri ascoltatori servizi più unici che rari, ad esempio il nuovissimo sistema radiotelevisivo che permette di ascoltare la radio e guardarci via internet con videoclip ed i volti dei conduttori.

Inoltre siamo abituati a realizzare e studiare campagne pubblicitarie ad-hoc per tutti i nostri clienti.
Tutto questo è Radio Fiesole 100 TV!

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]